Di qualsiasi colore sia la tua regione, almeno nel weekend ti ritrovi con un sacco di ore libere. Questo è il momento di aprire il cassetto dei sogni, dargli una spolverata e riguardare i vecchi progetti abbandonati.

Un passion project, come dice il nome, è qualcosa che ti appassiona e su cui decidi di lavorare nel tuo tempo libero. Non è esattamente un hobby rilassante, ma un’attività con degli obiettivi, delle date di scadenza, un certo tipo di risultato atteso.

Se non puoi andare all’Ikea puoi inziare un passion project. Condividi il Tweet

Col senno di poi, il mio blog di viaggio mai decollato (sono l’unica persona al mondo a non monetizzare un blog di viaggio) era un passion project, questo mio angolo di internet è un passion project, se volessi avere un podcast che parla di gatti quello sarebbe un passion project.

A cosa ti serve un passion project?

  1. A fare qualcosa che davvero ti piace. Se sei relegato a un lavoro di fortuna, la tua quotidianità ti sta uccidendo piano piano. Ecco che il passion project ti riconnette con ciò che ami e ti fa guadagnare quelle competenze che il tuo vero lavoro ti ha promesso ma mai concesso.
  2. A sentirti autonomo. Alcuni ambienti di lavoro sono un po’ come gli asili nido, c’è sempre qualcuno che ti chiede cosa stai facendo e ti dice dove andare a giocare. In un passion project il capo sei tu e, anche se da grandi poteri derivano grandi responsabilità, non avrai bisogno di chiedere alla maestra il permesso per andare in bagno.
  3. Per creare la tua fan-base. Se il tuo argomento del cuore è la forma della ciminiera di un treno a vapore, probabilmente non avrai tante persone con cui parlarne nella tua vita vera. Ma grazie ad un passion project, portando la tua passione nel crudele mondo esterno, puoi incontrare persone che non farebbero altro che parlare di ciminiere.
  4. A diventare esperto. Parlare di quello che ami, fare quello che ami, ti porta ad essere un esperto nel tuo campo e questa expertise la puoi spendere nel modo che preferisci
  5. Per guadagnare qualcosa. Tutti coloro che intraprendono un passion project hanno in mente la monetizzazione, magari non in maniera conscia ma l’idea di guadagnare è lì da qualche parte. Un passion project può essere monetizzato e può darti quei soldi extra che puoi investire in ciò che vuoi senza intaccare stipendio e fondi di emergenza.

Un passion project è una delle attività migliori da iniziare in tempi di crisi sia per sentirsi utili sia per avere un possibile salvagente in caso di emergenza.

Hai una passione che vuoi condividere con il mondo? Hai già iniziato un passion project? Condividilo con noi nei commenti.

Foto di Ellen26 da Pixabay


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *