Al giorno d’oggi tutti sono esperti, ma cosa fa davvero un esperto? Come si dimostra di essere esperti in qualcosa? Il fatto che ci sia qualcuno sempre più esperto di noi significa qualcosa? L’esperto deve sapere, e se non sa?

Scrivi di quello che sai, questo è il consiglio che diedero a Jane Austen e ho sempre pensato che in qualche modo potesse andare bene anche per me. Se, come me, si ha la pretesa di essere esperti in qualcosa, bisogna conoscerla, giusto? Modestia a parte, la domanda da un milione di dollari:

Come si diventa esperti? Condividi il Tweet

Consapevolezza

Due episodi mi hanno fatto capire che ho moltissimo da imparare:

  1. Leggendo un articolo del settore in cui mi voglio lanciare, ho realizzato di non riuscire a capire una parola di quello che stavo leggendo
  2. Leggendo un paper del settore in cui lavoro da qualche anno e per cui sono un consulente (parola che in realtà non vuol dire nulla, spoiler alert), ho realizzato, ancora una volta, di non riuscire a capire una parola di quello che stavo leggendo

Sebbene nel secondo caso parte della colpa sia dovuta a chi ha smesso di chiedermi di fare il consulente per fare l’assistente, ho fatto il primo passo: ho capito che ho delle lacune in qualcosa che pensavo di conoscere abbastanza. Cosa devo fare? IMPARARE. Leggere, studiare, documentarsi, imparare ad imparare è la via migliore: tutto quello che ora non so, domani posso saperlo perché mi sono informato.

Limiti

Sempre per esperienza personale, posso anche dirti che a volte si vuole imparare troppo: domani non potrò sapere tutto, ma potrò sapere abbastanza; dopo domani imparerò altre cose e così via, cercando la super conoscenza. Tuttavia, per la propria salute mentale, bisogna creare un equilibrio tra quello che si sa, che si vuole sapere e che si potrà sapere.

Dove è questo limite, questa barriera immaginaria? La risposta più onesta sarebbe dirti che questa è diversa per tutti, ma come persona che passa il suo tempo a studiare e agisce poco, ti posso dire cosa funziona per me. INSEGNARE. Studiare, leggere, imparare qualcosa e ripeterlo a qualcun altro, che sia raccontandolo, scrivendolo, pubblicandolo, disegnandolo, mi aiuta a capire se ho capito e aumenta la fiducia nelle mie capacità.

Se lo sai insegnare, lo sai abbastanza Condividi il Tweet

Ciò che fa di un conoscitore un esperto è la passione per il suo lavoro e la capacità di sapere come migliorare le proprie conoscenze, prima ancora di farlo. Non si diventa esperti dall’oggi al domani, ma ci si costruisce una fama un passo alla volta.

Per approfondire

 

Image by ClarissaBell from Pixabay


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *