Soprattutto in tempi di crisi, non è possibile pensare di lasciare tutto e ricominciare. Ma è davvero così? È giusto aspettare tempi di vacche grasse per fare quello che davvero si vuole?

Premettendo che se si deve lottare per mettere in tavola il pane, appena si trova un lavoro bisogna attacarcisi con le unghie e con i denti, mi permetto di rivolgermi a chi già da un po’ sta pensando a fare altro, a cambiare lavoro, a cambiare vita. Queste persone, che probabilmente sentono meno la mano pesante della povertà, si pongono però la medesima domanda: nonostante tutto, posso ancora cambiare vita o anche il solo pensarci danneggia chi dipende da me?

Non c’è una vera risposta a questa domanda e il primo bilancio che si deve fare è di tipo economico: quanto può diminuire, almeno inizialmente, il mio stipendio? per quanto tempo posso essere autosufficiente con i soldi che ho?

Detto questo, ci sono delle domande che puoi farti per capire se hai veramente bisogno di una cambiamento netto o solo di una vacanza:

  1. Ti piace la persona che sei oggi?
  2. Se morissi domani, cosa rimpiangeresti di più?
  3. Il tuo lavoro serve solo a darti soldi o ti soddisfa pianemente?
  4. Hai fatto qualcosa di recente di cui sei fiero?
  5. Cosa vuoi dalla vita? Hai una missione?
  6. Qual è la cosa che cambieresti di te?
  7. Ti piacerebbe vedere un film basato sulla tua vita?
  8. Com’è il tuo giorno perfetto?

Ti invito a prenderti un po’ di tempo e a rispondere bene a tutte le domande. Se le tue risposte dovessero sottolineare un bisogno di miglioramento, allora comincia a organizzare una vacanza post-lockdown, magari da solo e con meno tecnologia possibile. Se invece dovesse venire fuori che vorresti rivoluzionare tutto, allora ti invito a prendere carta e penna e scrivere una bella lettera a Babbo Natale: scrivere rende tutto più reale e Babbo Natale saprà sicuramente a chi riolgersi per darti una mano.

Il 2021 ti riserverà un cambiamento radicale? Ma soprattutto, chi sarebbero gli attori protagonisti di un film basato sulla tua vita? Scrivicelo qui sotto nei commenti.

Foto di Free-Photos da Pixabay