Come abbiamo già visto qui, ci sono mille modi per essere produttivi, alcuni funzionano e altri no. Come orientarci tra i mille metodi che ci vengono proposti e non sentirci in colpa se nulla funziona?

L’unico modo per essere più produttivi e, se vuoi, per scoprire quale metodo è il più giusto per noi è  conoscere noi stessi.

Una volta che ci conosciamo sappiamo quali sono gli orari in cui diamo il nostro meglio e quando invece il massimo che siamo in grado di fare è arrotolarci sul divano. Soprattutto sappiamo le giornate in cui possiamo o non possiamo lavorare e questo è fondamentale.

Questo weekend, ad esempio, sono stata in giro con amici (molti meno di 6) e mi sono stancata moltissimo. Lunedì sarei dovuta rimanere a letto, invece ho forzato il mio corpo e ho lavorato troppo…la mattina perchè il pomeriggio ho ceduto al fascino dell’ennesima serie televisiva. Di conseguenza, martedì ero morta, ma ho fatto lo stesso errore del lunedì, e la cosa si è ripetuta anche il giorno dopo e così via. Morale: una settimana persa e tanti sensi di colpa.

Prima di testare inutilmente i segreti di produttività di qualcun altro è meglio sapere se preferiamo lavorare di giorno o di notte, per quanto tempo possiamo lavorare senza interruzioni, in quali giorni possiamo lavorare, a quali attività dobbiamo dare priorità oltre il lavoro, e così via. Forzarci a fare qualcosa che va contro la nostra natura è il primo passo per fare la cosa sbagliata.

Qual è il tuo segreto di produttività? Condividilo con noi nei commenti.

Foto di Gerd Altmann da Pixabay


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *